Recupero Materiali Ferrosi

Il Gruppo Dir Metal si occupa di recupero di materiali ferrosi da fonderia, demolizioni industriali, servizi per l'ecologia e riciclo di apparecchiature fuori uso.
Il Gruppo tratta ferro, acciai, ghise e materiali non ferrosi (rame, alluminio) recuperati da apparrecchiature elettriche fuori uso, quali motori, cavi, cablaggi.

 
 

RECUPERO MATERIALI DA FONDERIA

Materiali ferrosi trattati dal Gruppo Dir Metal
nelle lavorazioni di fonderie ed acciaierie

Bave di ghisa e correttivo da fonderia

BAVE DI GHISA E CORRETTIVO DA FONDERIA
(PEZZATURA PICCOLA)

Le bave di ghisa derivano dallo scarto delle fonderie di ghisa.

Lo scarto si ha al momento del caricamento dei forni, solitamente effettuato tramite magneti. Parte del carico può non entrare nella bocca del forno e cadendo a terra si contamina con impurità. Perciò è necessario che venga riprocessato in modo che la purezza del materiale abbia il livello necessario per poter essere rifuso.

 


Ghisa e demolizioni per acciaierie

GHISA E DEMOLIZIONI PER ACCIAIERIE
(PEZZATURA MEDIA E MEDIO GRANDE)

Scarti di fusione imperfette (a causa di shock termici durante le fusioni) e fine colate (termine del processo di lavorazione: riciclo del materiale non uscito dalla colata e raffreddato).

 


Ferro ed acciaio

MATARROZZE
(FERRO/ACCIAIO)

Le mattarozze sono blocchi di ferro e/o acciao che si formano nel fondo della siviera per raffredamento. La siviera viene raffreddata al termine di un ciclo produttivo (per cambio materiale, per manutenzione o per semplice termine del turno di lavoro) e del materiale residuo rimane all’interno formando le mattarrozze. Le mattarrozze possono essere di diverse dimensioni, fino al peso di 5 quintali. LA mattar rozza richiede una lavorazione per la pulizia da impurità o per ridurne la pezzatura.